UN 2017 A SCUOLA LIBERI DALLE MAFIE!

in partenza il percorso formativo contro mafie e corruzione per 900 studenti in 18 Istituti Scolastici Superiori di Bologna e Ravenna

 

UN 2017 A SCUOLA LIBERI DALLE MAFIE!

In foto il PM di Palermo Nino DI Matteo, al conferimento della Cittadinanza Onoraria di Bologna
 
 
Su richiesta dei tantissimi studenti e docenti coinvolti in questi anni nel percorso formativo su mafie e corruzione parte nuovamente il progetto “Liberi dalle mafie” per circa 900 studenti di 36 classi in 8 Istituti Superiori di Bologna e 10 di Ravenna.
 
Il principio fondante di tale progetto è che le giovani generazioni inizino un vero e proprio percorso che dalle scuole possa “riversarsi” al di fuori delle stesse, divenendo in questo modo soggetti attivi del territorio ed “imprenditori” di se stessi e della collettività.
 
ISTITUTI SUPERIORI PARTECIPANTI
 
Bologna e provincia:
IIS “O. Belluzzi-Fioravanti” (Bologna); ITCS “R. Luxemburg” (Bologna); ISART “F. Arcangeli” (Bologna); Liceo “A.B. Sabin” (Bologna); IIS “E. Majorana” (San Lazzaro di Savena); Liceo “L. Da Vinci” (Casalecchio di Reno); ISIS “Archimede” (San Giovanni in Persiceto)
 
Ravenna e provincia:
ITIS “N. Baldini” (Ravenna); ITG “C. Morigia” (Ravenna); ITAS “L. Perdisa” (Ravenna); IPIA “C. Callegari” (Ravenna); Liceo “A. Oriani” (Ravenna); ITS “A. Oriani” (Faenza); IPSSAR “P. Artusi” (Riolo Terme); Polo Tecnico e Professionale di Lugo: ITGC “G. Compagnoni“; IPS “E. Stoppa” ITIS “G. Marconi“; IPSIA “E. Manfredi
 
A conclusione del percorso formativo – composto da laboratori, utilizzo mirato del web e della componente audio visuale, incontro diretto con testimoni quali familiari di vittime di mafia, vittime di usura, pizzo, gioco d’azzardo, magistrati, giornalisti ed esperti in materia – verrà realizzato in maggio a Bologna un evento conclusivo con tutti gli studenti delle classi bolognesi insieme a:
 
PINO MASCIARI
ex imprenditore calabrese, vittima di pizzo, Testimone di Giustizia, che con le sue denunce ha fatto arrestare i propri estorsori ‘ndranghetisti e i politici corrotti e collusi a loro collegati.
 
Il progetto, relativamente alla sezione dedicata agli Istituti Superiori, è ideato e realizzato dall’Associazione Pereira
 
Con il contributo di:
Fondazione Del Monte di Bologna e Ravenna
 
Con il patrocinio di:
Comune di Bologna – Sindaco
Comune di Ravenna – Assessorato Pubblica Istruzione e Infanzia
 
In collaborazione con:
Libera Bologna
Libera Ravenna
Ass. Paolo Pedrelli
Confesercenti
SOS Impresa

MEMORIA e IMPEGNO NELLE SCUOLE DELL’EMILIA ROMAGNA

Proiezioni, dibattiti e testimonianze dirette sulla Memoria del nostro Paese

 

Ogni anno numerose scuole medie e superiori chiedono all’Associazione Pereira di parlare-dibattere-conoscere-confrontarsi sulla Memoria del nostro Paese: dal 2010 la strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980 è stata raccontata con immagini, suoni, voci e testimonianze dirette a più di 4.500 studenti/esse dell’Emilia Romagna, che hanno potuto dibattere con i testimoni diretti delle vicende narrate quali superstiti, familiari di vittime della strage, magistrati, giornalisti ed esperti in materia.
 

LA CASA DI PAOLO BORSELLINO

...e di tutti gli italiani onesti che sentono ancora il fresco profumo della Libertà

 

 
La Casa di Paolo (4’50” Italia 2015)
 
Realizzato da:
Matteo Pasi, Massimo Venieri, Fabrizio Varesco
 
Il video è stato realizzato dall’Associazione Pereira e dalla Varesco Produzioni a titolo puramente gratuito, in segno dell’amicizia e della stima per Salvatore Borsellino e per il movimento delle Agende Rosse.
 
Per contribuire alle attività documentaristiche e ai percorsi di informazione e sensibilizzazione contro mafie e corruzione realizzati ogni anno in più di 70 scuole medie e superiori dell’Emilia Romagna, dona il tuo 5Xmille all’Associazione Pereira nella dichiarazione dei redditi, segnalando nome e codice fiscale: 91018300391.