LIBERI DALLE MAFIE 2018/19

corso di formazione su mafie e corruzione per la selezione di 2 educatori/trici per i percorsi formativi nelle scuole medie e superiori dell'Emilia Romagna (scadenza: 10 settembre)

 

LIBERI DALLE MAFIE 2018/19

 
Ultimi giorni per le iscrizioni al corso di formazione 2018 finalizzato alla selezione di n. 2 neo educatori/educatrici nell’ambito del progetto “Liberi dalle mafie”, edizione 2018-19.
Il corso – che si terrà in 6 giornate da definire fra metà settembre ed inizi ottobre – è finalizzato alla selezione di due figure da impiegare nei percorsi formativi di sensibilizzazione su mafie e corruzione nelle Scuole Secondarie di I grado e negli Istituti Scolastici Superiori dell’Emilia Romagna.
 
Requisiti per l’iscrizione:
- età compresa fra 21-36 anni (preferenziale)
- conoscenza base delle tematiche in oggetto
- reali motivazioni alla base
- domicilio nella zona di Ravenna/Bassa Romagna (preferenziale)
 
Criteri di selezione:
- risultato del test in termini di comprensione di contenuti e modalità dei moduli formativi
- frequenza obbligatoria (ad almeno 5 incontri su 6)
- capacità di lavorare in gruppo
- flessibilità e capacità di gestione delle differenti “situazioni in aula”
- propensione al continuo aggiornamento sui temi trattati
- domicilio nella zona di Ravenna/Bassa Romagna (preferenziale)
 
Periodo dell’attività:
novembre 2018 – maggio 2019 / con possibilità di rinnovo per gli anni successivi
 
Frequenza degli interventi nelle scuole:
Il/la neo-collaboratore/collaboratrice verrà impiegato/a in base alla capacità dimostrata nel test e nei primi interventi realizzati in aula con l’accompagnamento/supporto di un formatore esperto, che valuterà di volta in volta la comprensione/applicazione di contenuti e modalità dei due moduli formativi. Tanto più la nuova figura si renderà indipendente nella realizzazione delle attività proposte, tanto più essa verrà impiegata nei differenti percorsi.
 
Per candidarsi inviare motivazioni e curriculum vitae a:
 
MATTEO PASI
Presidente Associazione Pereira
matteopasi@associazionepereira.it
(NB. chi invierà solo il cv senza lettera di presentazione non verrà tenuto in considerazione)
 
 
PROGRAMMA DELLE ATTIVITA’:
(le date di seguito ipotizzate verranno confermate a breve)
 
19 SETTEMBRE – “Liberi da mafie e corruzione”
I candidati assisteranno in modo coinvolgente e partecipato al modulo formativo riguardante l’analisi in aula di: genesi ed evoluzione delle mafie in Italia, organizzazioni e strutture di riferimento, modalità di controllo del territorio, principali attività criminali e “legali”, caratteri distintivi rispetto alla criminalità organizzata semplice, complementarietà e funzionalità della corruzione alla base dello sviluppo mafioso, infiltrazione e radicamento nel centro-nord Italia.
A supporto delle lezioni verranno utilizzati stralci di documentari, film e video inchieste a tema.
 
Programma:
15.00-15.15 introduzione
15.15-16.45 realizzazione modulo (prima parte)
16.45-17.00 pausa
17.10-18.40 realizzazione modulo (seconda parte)
18.40-19.00 discussione finale
 
 
21 SETTEMBRE – “L’antimafia civile e istituzionale”
I candidati assisteranno in modo coinvolgente e partecipato al modulo riguardante l’analisi in aula della reazione – passata e presente – di Stato e società civile al fenomeno mafioso attraverso le figure di: Pio La Torre, Carlo Alberto Dalla Chiesa, Piersanti Mattarella, Rocco Chinnici, Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Peppino Impastato, Giancarlo Siani, Pippo Fava, Mauro Rostagno, Libero Grassi, Rita Atria, ecc. Verranno anche analizzate esperienze ed attività di realtà antimafia come: Libera, Agende Rosse, Addiopizzo, Il Tappeto di Iqbal, ecc. A supporto delle lezioni verranno utilizzati stralci di documentari, film e video inchieste a tema.
 
Programma:
15.00-15.15 introduzione
15.15-16.45 realizzazione modulo (prima parte)
16.45-17.00 pausa
17.10-18.40 realizzazione modulo (seconda parte)
18.40-19.00 discussione finale
 
 
28 SETTEMBRE e 2, 3, 5 OTTOBRE – Test a coppie dei candidati
In queste giornate i candidati, a coppie, replicheranno in sala i due moduli sopraindicati – davanti al pubblico degli altri corsisti e formatori Pereira presenti – con l’ausilio della lavagna e del materiale audio video di riferimento.
 
Programma:
15.00-17.45 realizzazione modulo
17.45-18.00 pausa
18.00-18.45 discussione finale
 
(immagine di Peppino Impastato disegnata da Lelio Bonaccorso)

LIBERI DALLE MAFIE…TESTIMONI DIRETTI A BOLOGNA E RAVENNA!

percorso formativo su mafie e corruzione per 900 studenti di 16 Istituti Superiori di Bologna e Ravenna, a.s. 2017/18

 

Realizzato a maggio l’evento finale in Aula Magna e gli incontri conclusivi con i testimoni diretti del percorso formativo contro mafie e corruzione realizzato negli Istituti Superiori di Bologna e Ravenna. I testimoni quest’anno intervenuti:
 
Nino Di Matteo – magistrato palermitano della Direzione Nazionale Antimafia, condannato a morte da Cosa Nostra per le sue inchieste sui “sistemi criminali” e sui mandanti esterni alle stragi del ’92-’93 (in foto)
 
Paolo Bolognesi – presidente dellaAssociazione Familiari Vittime del 2 Agosto 1980, che da anni porta avanti una battaglia per la Verità e la Giustizia rispetto a tutte le stragi avvenute in Italia (in foto)
 
Antonio Anile – ex imprenditore calabrese, vittima di usura, che ha denunciato e portato all’arresto di numerosi ‘ndranghetisti, ora referente nazionale di S.O.S. Impresa per il sostegno degli imprenditori vittima di racket e usura
 
Sabrina Pignedoli – giornalista redattrice de Il Resto del Carlino a Reggio Emilia, vincitrice nel 2016 della 52a edizione del “Premio Estense” con “Operazione AEmilia. Come una cosca di ’ndrangheta si è insediata al Nord”
 
Donato Ungaro – giornalista, ex impiegato al Comune di Brescello e collaboratore de La Gazzetta di Reggio, che con le sue inchieste ha acceso i riflettori sulle collusioni mafiose nella provincia di Reggio Emilia
 
—- —- —-
 
Con il contributo di:
Fondazione Del Monte di Bologna e Ravenna
Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna
Credito cooperativo ravennate e imolese
 
Con il patrocinio di:
Comune di Bologna – Sindaco
Comune di Ravenna – Ass. Pubblica Istruzione e Infanzia
 
Con la collaborazione di:
Confesercenti
Sos Impresa
Libera
Addiopizzo
Associazione Paolo Pedrelli
 

All’interno i risultati statistici dei questionari di valutazione consegnati dagli studenti a fine percorso.

LA CASA DI PAOLO BORSELLINO

...e di tutti gli italiani onesti che sentono ancora il fresco profumo della Libertà

 

 
La Casa di Paolo (4’50” Italia 2015)
 
Realizzato da:
Matteo Pasi, Massimo Venieri, Fabrizio Varesco
 
Il video è stato realizzato dall’Associazione Pereira e dalla Varesco Produzioni a titolo puramente gratuito, in segno dell’amicizia e della stima per Salvatore Borsellino e per il movimento delle Agende Rosse.