A BOLOGNA E IMOLA…STUDENTI LIBERI DALLE MAFIE!

 

Liberi dalle mafie”, partendo dall’analisi del fenomeno criminale mafioso e corruttivo in Italia, approda ai fondamenti stessi dell’educazione civica stimolando un circolo virtuoso di Impegno e Riflessione a partire dalle giovani generazioni.
 
Sensibilizza sulla conoscenza e sul contrasto di ogni forma o mentalità di ignoranza e prevaricazione, in particolare in riferimento ai sempre più frequenti fenomeni di intolleranza, violenza, bullismo e cyber bullismo, dentro e fuori le mura scolastiche, inquadrabili sempre all’interno di una sorta di “cultura mafiosa”, nel macro come nel micro.
 
Con il contributo di:
Fondazione Del Monte di Bologna e Ravenna
Fondazione Cassa di Risparmio di Imola
La Bcc credito cooperativo ravennate forlivese e imolese
 
Con il patrocinio e la collaborazione di:
MIUR – Ufficio Scolastico Regionale
Comuni di Bologna e Imola
Avviso Pubblico; Confesercenti; Sos Impresa; Libera; Arci; Archivio Storico Pedrelli

A RAVENNA…STUDENTI E DOCENTI LIBERI DALLE MAFIE!

attivato anche per l’a.s. 2019/20 il percorso multidisciplinare contro mafie e corruzione per oltre 800 fra studenti e docenti degli Istituti Comprensivi e Superiori di Ravenna

 

 
Liberi dalle mafie”, partendo dall’analisi del fenomeno criminale mafioso e corruttivo in Italia, approda ai fondamenti stessi dell’educazione civica stimolando un circolo virtuoso di Impegno e Riflessione a partire dalle giovani generazioni.
 
Sensibilizza sulla conoscenza e sul contrasto di ogni forma o mentalità di ignoranza e prevaricazione, in particolare in riferimento ai sempre più frequenti fenomeni di intolleranza, violenza, bullismo e cyber bullismo, dentro e fuori le mura scolastiche, inquadrabili sempre all’interno di una sorta di “cultura mafiosa”, nel macro come nel micro.